SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

Bric Gavalupo 2061 m

Val Germanasca

12 febbraio 2017 
Miniera Gianna

Anche questa settimana lavoro extra per la commissione gite di sci-alpinismo: le previsioni meteo, per nulla rassicuranti, suggeriscono di scegliere un’altra meta, inutile fare chilometri!
Dopo il solito giro di consultazioni la scelta cade sul Bric Gavalupo, una gita definita sicura, in gran parte nel bosco e non distante dalla nostra città. Una meta ai più sconosciuta ma passata di recente alla celebrità grazie alla relazione (di un noto sci-alpinista torinese) apparsa su Gulliver nei giorni scorsi.
Il breve viaggio verso la Val Germanasca si svolge sotto un cielo grigio e una pesante cappa di nuvole, ma fortunatamente non piove e non nevica… e alla faccia delle previsioni meteo poco rassicuranti, siamo in 14 a partecipare all’uscita odierna.
Al parcheggio della miniera Gianna siamo tra i primi ad arrivare, ma non tarda a manifestarsi il così detto “effetto Gulliver” e…sul tratto iniziale della stradina non siamo soli! La temperatura è mite uno o due gradi sopra lo zero, fatti i debiti preparativi e la prova ARTVA iniziamo la salita.
Seguendo fedelmente la stradina raggiungiamo la frazione Crosetto con il gruppo ancora abbastanza compatto e dopo una breve sosta riprendiamo la nostra salita; prima attraversiamo un’ampia radura, poi per il bosco di larici, raggiungiamo il fondo del vallone, da dove volendo, si può salire alla Rocca Bianca; infatti, uno dei gruppi che ci precedeva ha preso quella direzione.
Altra breve sosta per riunire il gruppo e rifocillarsi un po’ prima di affrontare la salita nel bosco, che nella parte finale, sotto il colletto, sale in modo più deciso. Con le attuali condizioni di neve fresca essere preceduti ha il vantaggio di non dover battere la pista…il che non guasta mai! Dal colletto al punto culminante è solo una formalità forse meno di duecento metri in lieve salita ed è fatta! Siamo tutti alla meta sparsi lungo la crestina finale perché lo spazio è poco. Il tempo ha tenuto, solo ora inizia timidamente a nevicare ma non durerà molto e non disturberà più di tanto.
Dopo un breve spuntino e gli scatti di rito iniziamo i preparativi per la discesa. Una discesa su fantastica “poudreuse” che oggi non delude! Non sarà la giornata più bella della stagione ma la neve certamente si!
Ce n'è per tutti i gusti, chi cerca le piccole radure per scodinzolare e chi si cimenta in uno slalom tra i larici e naturalmente non manca chi approfittando del “morbido”, volontariamente o meno, si cimenta in tuffi memorabili!
La parte finale su stradina con ottima copertura ci porta fino alle auto, dove concludiamo la giornata con un brindisi e l’immancabile fetta di panettone. Grazie ai capi gita a tutti i partecipanti e…alla prossima.

Luciano Alemanno
Foto di Franco Savorè, Antonio Di Nicuolo e Luciano Alemanno

Galleria foto