SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

Trucco delle Vaccare 2186 m

Valle di Susa

5 febbraio 2020 
Pian del Frais

C’era una volta una gita sociale notturna Scialpinismo e Ciaspole dalle numerose iscrizioni e carica dei migliori propositi. Tenevamo sott’occhio il crescere della luna, speravamo nei fiocchi di neve caduti in settimana e le aspettative volavano alte. Inutile stupirsi se in questo pazzo inverno, alla vigilia dell’uscita, sole e vento hanno trasformato la neve in ghiaccio. La delusione di molti, il ripensamento di tanti e .. poi ci siamo noi! Un gruppetto di 10 indomiti alpinisti che piuttosto mettono da parte sci e racchette, puntando tutto su strategici ramponi.
Partiti alle ore 19.00 da Corso Regina ci siamo mossi alla volta della Madonna della neve in località Pilone. La camminata è iniziata alle 20.30 dal Pian del Frais percorrendo il versante nord. Le condizioni climatiche erano ottimali, il vento assente durante tutto il percorso, la luna all’85% si rifletteva sul bianco circostante illuminando bene la via e rendendo inutile l’uso delle torce frontali. Impossibile non far caso alla presenza di rami sparsi lungo tutto il percorso e inutile negare quanto i ramponi fossero necessari per oltrepassare zone con lucidissime lastre di ghiaccio.
Abbiamo percorso 750 m di dislivello senza troppe difficoltà, godendo di un panorama veramente stellare! L’assenza di nuvole permetteva di osservare una volta grandiosa, scintillante.. e noi lì felici (!) .. ad ammirare cielo e terra che si univano nel Giusalet, Rocciamelone, Niblè, Sommelier… incantevole!
Giunti in cima, allegri e coesi, abbiamo immortalato Orione con i potenti mezzi di Paolo, avvistato la scia di una stella cadente e condiviso la buonissima torta di Osvaldo, i taralli di Mauro, le albicocche di Franca, la cioccolata con le nocciole, le birre fresche e le tisane ustionanti.
Non restava che rivolgere l’ultimo sguardo al panorama circostante ed un’intima preghiera dai mille grazie prima di percorrere la via del ritorno.
Il tempo, che sembrava essersi fermato in alta quota, arrivati alle macchine segna la mezzanotte in punto sui nostri orologi!
Tolgo il rampone di gran fretta, lo scarpone si trasforma in scarpetta, saluto l’avvocato motorizzato, riabbraccio l’ostetrica dal dente dolente e realizzo che la prima uscita notturna della mia vita è stata veramente da FAVOLA!

Alessandra Calabrese
Foto di Paolo Piazza e Enrico Vallarolo

Galleria foto