SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

La Cialma 2193 m

Valle Orco

15 dicembre 2019 
Carello (Locana)

La Sottosezione GEAT inaugura la stagione invernale! La prima uscita si svolge il 15 Dicembre, una domenica che si sveglia con un sole caldo quasi anomalo senza nuvole. Il ritrovo per la partenza è previsto alle 6:45 da Torino. Il gruppo è numeroso, la montagna accoglie tutti nella misura delle proprie capacitá e desiderio, chi parte con gli sci capitanati da Davide Forni e Andrea Piana chi con le racchette guidati da Antonio Carretta, Mario Marinai e Franco Sanfilippo. La destinazione per l’inaugurazione della stagione si trova nella stretta Valle dell’Orco precisamente all’alpe La Cialma quota 1420mt. Arrivati al punto di partenza non manca la fondamentale sosta al Bar, ai piedi della stazione sciistica, cornetti, cappuccini e caffè rinvigoriscono lo spirito e le gambe pronte all’impegno. Sono le 8:30, si sale! Il gruppo si divide in due, itinerari differenti a seconda se si hanno sci, ciaspole o splitboard. La salita è dolce, accompagnata dal sole crescente e da un caldo a dir poco anomalo. La neve è tanta ed accoglie i nostri passi. Al termine dell’impianto di risalita i due gruppi si ritrovano per proseguire insieme lungo la dorsale, ampia e panoramica, mozzafiato. Nel giro di un paio di ore arriviamo in cima a quota 2193 mt, ognuno rispettando il suo fiato ed il suo passo. Il gruppo è compatto, i capi gita sono stati attenti affinchè ciascuno fosse in sicurezza e non rimanesse isolato. La bellezza della natura, del silenzio, della fatica è dettata anche dalla condivisione di tutto questo in gruppo. In cima ci ricarichiamo lo spirito contemplando il paesaggio senza una nuvola che ci circonda ed il corpo rinfrancandolo con tutto ció che di energetico possediamo, per qualcuno un panino per qualcun altro barrette e dopo esserci ritrovati in chiacchiere si decide per la discesa. Io ero nel gruppo degli sciatori ed é stato entusiasmante scoprire un nuovo modo di vivere lo sci, erano due anni che non sciavo e non avevo mai praticato lo scialpinismo, questo reso possibile grazie anche alla cura e all’attenzione e alla pazienza di Davide e Mauro Floredan cui seguivo le tracce, divertendomi. Nell’ultimo tratto decidiamo di seguire la pista da sci battuta che con qualche tratto ghiacciato ci riporta al Bar di partenza dove le birre ci attendono come sano ricostituente. Il tempo mite e la compagnia non potevano animare in modo migliore la giornata ed dare così inizio ad una stagione che si prospetta ricca di neve e di itinerari da scoprire.

Francesca Vitellozzi
Foto di Antonio Carretta

Galleria foto