SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

Turge de la Suffie 3025 m

23 febbraio 2019 
Le Laus

Itinerario splendido, percorso il 18 marzo 2007.......sempre con la GEAT, sempre in sociale e sempre in bus (!)....unica cosa diversa, all'epoca ero con le racchette. E anche questa volta non mi ha deluso.
Grazie all'ottima organizzazione di Paolo e all'impegno degli altri capogita siamo riusciti a organizzare la gita in bus. I 25 partecipanti (misti racchette e sciatori per l'occasione) hanno gradito molto questa soluzione, potendo contare su un mezzo comodo e spazioso, non dovendo pensare alla guida del proprio mezzo e a dove andare.
Una volta arrivati al parcheggio di Le Laus, il meteo è splendido, fa caldo e il cielo è blu cobalto. Ci prepariamo e dopo la consueta prova ARTVA partiamo risalendo la lunga pista da fondo. Arrivati al bivio per il Col de Chaude Maison giriamo a sinistra e risaliamo la traccia, che ben presto ci porta fuori dal bosco in campo aperto. Il vallone adducente al colle è veramente bello da risalire e una volta al colle il panorama si allarga anche alla cresta di confine con l'Italia.
Dal colle siamo saliti fino all'anticima su buona traccia, talvolta lavorata dai precedenti passaggi e su neve dura; personalmente non ho messo i coltelli in questo tratto, utilizzandoli invece per maggior sicurezza nel tratto dall'anticima alla cima vera e propria che si raggiunge sci ai piedi fino a pochi metri dalla vetta. Siamo in 12 a raggiungerla, i restanti partecipanti si sono fermati al colle che ha costituito un'ottima meta intermedia.
Dalla cima il panorama è molto vasto e in una giornata dal meteo eccellente consente una gran vista sulle cime circostanti. Menzione particolare per il Pic de Rochebrune, sempre affascinante visto da questa cima.
Un po' di chiacchiere e un breve spuntino, dopodiché ci prepariamo per la discesa. La neve è in rapida trasformazione e via via si fa più umida scendendo di quota. Scesi al colle ci ricongiungiamo con gli altri partecipanti e iniziamo a scendere tutti insieme. Giunti all'inizio del bosco abbiamo percorso il canale a sinistra (scendendo) fino alla pista da fondo (ottimamente battuta). Tramite questa alle auto.
I ciaspolatori arriveranno circa 30 minuti dopo. Tutti contenti e soddisfatti. Ora finalmente può avere inizio il rinfresco di fine gita, con tanto di cibarie dolci e salate, innaffiate da birra e bibite. I festeggiamenti proseguiranno sul bus nel lungo rientro a casa.
È stata davvero un'ottima gita, il meteo ci ha aiutato ma tra tutti siamo riusciti a organizzare e portare avanti una bellissima salita che ha reso tutti contenti, davvero aggregante poi aver fatto il viaggio in bus con rinfresco a fine gita: esperienza da ripetere!
E speriamo che si metta a nevicare!

Testo e foto Davide Forni

Galleria foto