SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

ARCHIVIO GITE 2015: Monte Ruissas (2746 m)

8 marzo 2015 Gita azzeccata! La meta è stata il Monte Ruissas in Val Maira, alto 2.746 metri, che pur essendo una salita prettamente sci alpinistica si è rivelato essere un ottimo itinerario anche per le racchette con un dislivello importante e un certo sviluppo. Al ritrovo dei partecipanti a Mirafiori siamo in sette con le racchette e undici con gli sci; dopo la consueta operazione di smistamento nelle varie macchine partiamo alla volta di Lausetto, località della Val Maira che costituisce il punto di partenza della nostra gita. Intorno alle 9 cominciamo la salita tutti assieme, racchettari e sciatori; la giornata è splendida e fa pure caldo…..si sente che sta arrivando la primavera! Dapprima lungo una stradina e poi lungo dolci pendii di buona neve maciniamo metri di dislivello…….in salita il gruppo si sgrana come sempre, allungandosi, perciò una volta giunti di fronte al ripido pendio terminale pensiamo che i partecipanti rimasti indietro potrebbero fermarsi nel punto cosiddetto “il Cappello”, piccolo spuntone di roccia sulla sella nevosa che precede il pendio finale della nostra montagna. E così sarà. Iniziamo quindi la lenta e faticosa risalita del pendio finale, qualcuno direttamente, altri sfruttando la dorsale sulla destra. La pendenza, pur sostenuta, non spaventa né gli sciatori né i racchettari che nella parte sommitale compiono un lungo traverso verso la cima vera e propria. Una volta arrivati in vetta è quindi una gran gioia per gli occhi poter ammirare il meraviglioso panorama sulle montagne del cuneese…… tante cime salite o ancora da salire, confrontandosi tra tutti su quale sia quella cima laggiù in lontananza e su quanto sia stata bella la salita appena affrontata. Nonostante un fastidioso vento gelido mangiamo e ci riposiamo in attesa del rientro che ha inizio alle 13.30 circa; una volta ritornati sul pendio il vento cessa e ci divertiamo anche noi racchettari a scendere il ripido pendio terminale. La neve è ottima e permette una veloce progressione anche a noi con le ciaspole. Raggiunti i partecipanti, sciatori e racchettari, che si erano fermati al “Cappello” ci ricongiungiamo per un altro momento di convivialità tra risate, scherzi e qualche foto. Una volta ripresa la discesa, questa è senza storia…..sicuramente più veloce per gli sciatori ma anche noi con le racchette ci siamo divertiti. Più tardi ci ritroveremo tutti alla Gentil Locanda di Ponte Marmora per suggellare al meglio con birra, pizza e cibarie assortite la meravigliosa giornata passata assieme. Una gita davvero ben riuscita dunque, dove anche con le ciaspole siamo riusciti a divertirci; tutti i partecipanti erano soddisfattissimi. Alla prossima!

Davide Forni

Galleria foto

© Foto di Antonio Carretta