SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

ARCHIVIO GITE 2015: Rocca dei Corvi (793 m)

29 marzo 2015 Come di consueto a marzo, le prime gite escursionistiche hanno come meta la Liguria. Anche quest'anno non è stato da meno. In 14 persone + la mascotte "Geat Bimba", ci ritroviamo davanti alla Fiat alle 6.15 (da notare che c'era il cambio ora), ma, essendoci 2 ritardatari, via cellulare si fissa un' appuntamento a Savona. Purtroppo i ritrovi cambiano 3 volte, ma finalmente tutto il gruppo si ricompatta alle ore 9. Si parte da Montagna, frazione di Quiliano, con un bel sole caldo: la primavera in Liguria è anticipata, i prati sono in fiore, come tutte le piante da frutto. Dopo una buona mezz'ora di cammino su sentiero ampio e diversi guadi di rii, causa le recenti e forti piogge, il sentiero si inerpica su di una dorsale con macchia mediterranea varia. Alle 11.30 tutti in cima alla Rocca dei Corvi, 793 m di altitudine. Lauto pranzo, un po' di relax panoramico vista la bella e soleggiata giornata. Intorno alle 13 si inizia la lunga discesa, con un dislivello di circa 750 metri; la salita era più breve perché la quota di partenza era 270 m. Purtroppo il sentiero che porta a Faia, un po' abbandonato (anche se bello a mezzacosta), è molto rovinato per la caduta di tante piante, causata dalle alluvioni che hanno colpito questa zona della Liguria. Da Faia un bel sentiero scende deciso al torrente Danè e da qui, in lieve ma costante discesa, ci conduce in circa mezz'ora alla frazione Molini e alle auto. Anche se eravamo solo in 14 + Bimba, la gita è stata apprezzata. Si è rivelata un po' tortuosa per il sentiero di discesa (ci sentivamo Tarzan nel guadare torrenti e nell'arrampicarci sui tronchi caduti), ma giustamente era una gita escursionistica e non una passeggiata sul lungomare. Il tempo è stato bello, i simpatici partecipanti hanno formato un affiatato gruppo. Con questo diamo appuntamento alle prossime gite.

Mario Marinai

Galleria foto

© Foto di Matteo Bucciarelli