SOTTOSEZIONE DEL CAI - TORINO

ARCHIVIO GITE 2014: Portofino-Camogli

26 dicembre 2014 Anche quest'anno si è svolta la tradizionale gita di Santo Stefano, la traversata da Portofino a Camogli. Una dozzina di eroici insonni si sono presentati in una gelida stazione alle 5.30, per prendere il treno che li ha condotti nel tepore di una tersa mattina ligure. Raggiunta San Fruttuoso, il gruppo si è diviso. Alcuni hanno preso il traghetto (vergogna!), altri sono saliti a Pietre Strette. Un terzo gruppetto ha imboccato il sentiero per le Batterie. Giunto in cima alla prima salita, si è ulteriormente sfaldato in due tronconi: il primo ha percorso la Via dei Tubi, recentemente ripristinata, mentre il secondo è rimasto sulla Via delle Corde. Grande spasso per i primi, che si sono divertiti a percorrere le buie gallerie e a camminare carponi. Tra i secondi una signora, alla sua prima su un percorso così impegnativo, ha sì sudato sette camicie, non si sa se più per la fatica o l'ansia, ma ha vinto la strizza e qualche incertezza sui passaggi attrezzati ed è gloriosamente arrivata quasi sana e salva. I tre gruppi di camminatori si sono ricongiunti a San Rocco e si sono lanciati a rotta di collo per i gradini, per arrivare a conquistare un focaccia al formaggio prima che partisse il treno. A Camogli una gran folla, incredula di fronte alla bella giornata dopo una settimana di maccaja, occupava ogni angolo del lungomare per godere degli ultimi tepori del giorno. Dopo una lunga coda i nostri sono finalmente riusciti ad accaparrarsi l'ambita focaccia, che ha fatto da merenda e cena nella sala d'aspetto e sul treno del rientro.

Sergio Chiappino

Galleria foto

© Foto di Antonio Carretta e Sergio Chiappino